top of page
  • Immagine del redattoreRedazione TheMeltinPop

Ritratti di donne 2. Quello che delle donne non dicono




Ritratti di donne 2 è più di una semplice raccolta di storie: è un tributo alla forza e al potere delle donne, un invito a celebrare le loro vittorie e a imparare dalle loro lotte. In un mondo che continua ad affrontare sfide legate all’uguaglianza di genere, queste storie risuonano come un richiamo alla possibilità e al potenziale delle donne di lasciare un’impronta sulla storia dell’umanità.
Dalla Prefazione di Sara Rattaro

Torna in libreria una nuova raccolta di racconti "Ritratti di donne 2"(Morellini Editore), storie di donne scritte da donne.

Ventisette nuove storie per altrettanti personaggi femminili, figure che hanno lasciato un segno, che si sono distinte nel campo in cui hanno messo a frutto il loro talento, la loro determinazione, il loro coraggio. Piccoli ma significativi frammenti delle loro vite, ancora una volta raccolti e raccontati con passione dalle allieve della scuola di scrittura La Fabbrica delle storie della scrittrice Sara Rattaro.


Abbiamo chiesto a Sara Rattaro che cosa l'ha convinta a ripetere l'esperienza, dopo l'ottimo riscontro della prima raccolta "Ritratti di donne", uscita nel 2023.


"La motivazione che mi spinge a lavorare spesso nell'ambito delle storie al femminile è legata al mio concetto di femminismo. Io credo che il femminismo sia il raggiungimento della parità di genere, per cui, quando finalmente questa sarà pienamente raggiunta, sarò la prima smette di parlarne. E credo che per raggiungere questo risultato si debba partire anche dalle storie al femminile, continuando a scriverle, a raccontarle e soprattutto farle leggere. Come spesso mi trovo a sottolineare, si nota la discrepanza che c'è tra la storia di una grande donna del passato e la storia di un grande uomo, in termini di diffusione e di notorietà. Esempio emblematico è quello del confronto tra la Deledda e Pirandello: due Nobel quasi contemporanei, entrambi italiani, laddove per l'italiano medio la Deledda è quasi una sconosciuta. Tirare fuori le storie delle donne dalle pieghe della storia è dunque l'obiettivo."


Che tipo di percorso è quello che conduce a Ritratti di donne?


"Ritratti di donne, come anche La fabbrica delle storie, è un percorso di crescita che coinvolge persone - donne per lo più, ma in realtà potrebbero esserci anche degli uomini - con la finalità di avvicinarle il più possibile al mestiere della scrittura. In tutti i percorsi che propongo il mio scopo è sempre quello di arricchire la cassetta degli attrezzi di chi desidera approcciare la scrittura, sia che lo faccia cercando uno sbocco editoriale, sia che sia mosso dal semplice desiderio di creare e raccontare storie. Il progetto è quello di fornire loro gli strumenti per scrivere e le opportunità per testare questi strumenti direttamente in qualcosa di concreto, in modo da ridurre al più possibile il rischio dell'improvvisazione. Dare loro modo di esprimersi con la consapevolezza di ciò che fanno, unito al desiderio di far emergere dall'oblio importanti storie al femminile."


L'entusiasmo e la passione delle scrittrici protagoniste di "Ritratti di donne 2"emerge dalle bellissime - a volte toccanti, a volte esemplari - storie che hanno scelto di proporre in questa nuova raccolta. Da Sibilla Aleramo a Marisa Bellisario, da Anna Bolena a Rachel Carson, da Anna Magnani a Rosa Parks e tante, tante altre. Donne che hanno sofferto, che hanno lottato, che si sono messe in gioco e hanno rischiato tutto; donne che sono state scienziate, imprenditrici, impavide repoters, scrittrici o attiviste politiche. Personalità straordinarie e indimenticabili, le cui vite hanno tanto da insegnare ancora oggi e che meritano di essere riportate all'attenzione di tutti.


Questi i nomi delle ventisette scrittrici, così come appaiono nell'indice del volume: Loretta Ricchiuti, M. Cristina Bombelli, Linda Rossi, Giorgia Bassi, Evelina Proli, Piera Cavalieri, Lisa Carraro, Grazia Riggio, Maria Luisa Mosele, Annarita Ferraioli, Margherita Ciociano, Daniela Chemello, Jenni Lazzarin, Cristina Panigatti, Maria Cristina Perica, Veronica Favale, Patrizia Gariffo, Luisa Diaco, Giamila Zaghloul, Marinella Riccardi, Caterina Frecentese, Teresa Capezzuto, Francesca Granai, Cristiana Mantovani, Francesca Garda, Paola Maria Greco, Claudia Barrera.


Come già avvenuto per la prima raccolta, Themeltinpop accompagnerà l'inizio del viaggio di questa raccolta sulle sue pagine, svelandovi qualcosa riguardo alle varie figure femminili e alle scrittrici che hanno scelto di presentarcele.




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page