top of page
  • Redazione TheMeltinPop

Best of delle letture 2022




di Alessia Spinola


Un altro anno è passato e, come sempre in questo periodo, ci siamo ritrovati davanti a tante tavole imbandite a festeggiare e a scartare regali. Ma non solo, perché questo è anche il momento in cui si tirano le somme dell’anno trascorso e si stila la lista dei buoni propositi per quello nuovo. Quello che oggi voglio proporvi è un best of delle mie letture del 2022, quindi una classifica personale dei libri che più mi hanno entusiasmata e che si sono guadagnati un posticino speciale nel mio cuore. Iniziamo!


1. ANNA KARENINA, Lev Tolstoj



Al primo posto troviamo senza dubbio l’immortale "Anna Karenina" di Lev Tolstoj, romanzo della letteratura russa che dall’800 conquista i cuori di chi lo legge in ogni parte del mondo. Il libro racconta la storia dell’amore impetuoso che scoppia tra la moglie di Karenin, Anna, e Vronskij. Loro, però, non sono persone qualunque, ma membri dell’alta società, quindi sarà per voi facile immaginare lo scandalo che scaturisce quando si viene a sapere di questo amore clandestino.

Personalmente ho trovato questo romanzo molto avvincente, capace di accompagnare il lettore in un viaggio lungo quasi 900 pagine. L’umanità è ciò che rende vincente il libro: tutti noi nella vita siamo stati un po' Anna, tutti abbiamo amato una persona fino allo stremo delle nostre forze e questo nostro riconoscerci in lei ci porta ad avere una grande empatia nei suoi confronti. Anna non è più un semplice personaggio, ma una persona vera e propria, una persona che ha amato, ha lottato e, infine, ha perso.


«Scese, evitando di guardarla come si evita di guardare il sole, ma la vedeva come si vede il sole anche senza guardarlo»


- Anna Karenina, Lev Tolstoj


2. CECITA’, José Saramango



Il secondo libro di cui voglio parlarvi è "Cecità", romanzo dello scrittore portoghese, premio Nobel per la letteratura, José Saramango.

Fare una passeggiata, andare al lavoro, fare la spesa… sono tutte cose semplici vero? Cose che potremmo dire di fare quasi a occhi chiusi. Ecco, questo è esattamente quello che accade: un’intera popolazione viene sopraffatta da un’epidemia di cecità in cui i contagiati sono condannati a vedere solo una luce bianca, come se fossero immersi nel latte. L’unica persona immune a questa epidemia è la moglie di un oculista, la quale si finge cieca per poter assistere il marito nell’ex manicomio in cui vengono messi in quarantena forzata tutti i contagiati. Passano i giorni, il mondo diventa sempre più cieco, ma lei continua a vedere e diventa testimone della crudeltà umana.

Tra le pagine di questo romanzo troviamo un linguaggio crudo che non lascia spazio alla speranza e, paradossalmente, apre gli occhi su quanto possa essere malvagio l’essere umano. Questa è una lettura che arriva dritta allo stomaco del lettore, ed è proprio per questo motivo che ne consiglio la lettura, non ve ne pentirete.


«Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, ciechi che vedono, ciechi che, pur vedendo, non vedono»


- Cecità, José Saramango



3. SUPEREROI, Paolo Genovese



Questo è un elogio più che una recensione, perché "Supereroi" di Paolo Genovese mi è entrato nel cuore, la storia vive dentro di me.

Il libro parla della storia d’amore tra Marco e Anna, lui un professore di fisica abituato a calcolare ogni singolo aspetto della vita, lei una fumettista, parla tramite il suo alter ego fumetto Drusilla, è un vero e proprio uragano, imprevedibile, concepisce solo il presente e delle statistiche lei se ne frega. Ciò che dà il titolo al romanzo è la collana di fumetti curata da Anna, chiamata, per l’appunto, Supereroi, ma quelli che lei disegna non sono i classici supereroi che conosciamo a memoria: sono le coppie. Si, perché per amarsi tutta la vita, scegliersi ogni giorno e superare ogni ostacolo che la vita ti pone bisogna avere i superpoteri, e Anna e Marco li avevano, eccome se li avevano.

Ho trovato questo libro perfetto, la storia narrata è una di quelle capaci di farti piangere, impossibile da dimenticare, e i suoi personaggi mi hanno fatto capire che è normale che nella vita ci siano momenti duri, a volte durissimi, ma se ci si ama davvero e ci si tiene sempre per mano essere dei supereroi non è poi così difficile e possiamo esserlo tutti. Leggete questo libro, vi farà bene al cuore.


«Servono i superpoteri per amarsi tutta una vita»

- Supereroi, Paolo Genovese


4. VIVERE A SQUARCIAGOLA, Gio Evan



"Vivere a squarciagola" è l’ultimo romanzo di uno dei miei scrittori preferiti, colui che ha completamente cambiato il mio modo di approcciare alla vita e di vederla da un punto di vista differente, Gio Evan. L’autore è conosciuto principalmente per le sue poesie, ma questa volta si è interfacciato con un romanzo, il suo secondo dopo “Cento cuori dentro”. Questo libro è un po' diverso dagli altri, è un libro «scritto di corsa», come lui stesso ha affermato, e narra la storia di Léon, un ragazzo che molla tutte le sue comodità e parte per l’India. Durante il suo viaggio Léon scopre, tra le tante altre cose, che la vera ricchezza non è il numero di cose che hai, ma il numero di cose a cui sei disposto a rinunciare. Questa storia, poi, acquisisce ancora più valore sapendo che questo viaggio è stato realmente affrontato dall’autore, infatti nel libro troviamo estratti del suo vero diario in racconta le sue avventure e scoperte in quelle terre magiche.

Leggendo queste pagine vi sembrerà di essere davvero in India, percorrete un viaggio non solo fisico ma anche interiore e la vostra anima sarà sicuramente arricchita.


«Se vuoi nuovi punti di vista, allora devi assumere posture mai immaginate prima»


- Vivere a squarciagola, Gio Evan


5. DOVE SEI MONDO BELLO, Sally Rooney



Quando ho iniziato a leggere questo libro non avevo delle aspettative molto alte perché in passato avevo già letto un romanzo dell’autrice e non mi aveva colpito molto, ma devo dire che invece con "Dove sei mondo bello" è stata tutta un’altra storia e sono contenta di aver dato a Sally Rooney una seconda possibilità.

Il libro narra quattro storie unite tra loro: la vicenda inizia con Alice, una famosa scrittrice che a causa di un esaurimento nervoso ha deciso di andare a vivere in una casa sperduta al mare. Qua conosce Felix, un ragazzo che con la sua leggerezza e modo di fare la aiuterà ad aprirsi e a vedere un’altra faccia della vita. Alice ha solo due amici, Eileen e Simon, anche loro alla ricerca della serenità in un mondo travagliato. "Dove sei mondo bello" è riuscito a catturare la mia attenzione sin dalla prima pagina e mi ha tenuto con sé fino alla fine. Siamo costantemente alla ricerca della felicità, tutti noi, e in queste disperata ricerca, però, non ci rendiamo conto che basterebbe che ci fermassimo un secondo e ci guardassimo intorno per vedere tutta la bellezza che ci circonda e che tutto quello di cui abbiamo bisogno è a portata di mano.


«Quando cerco di immaginarmi come potrebbe essere una vita felice, mi accorgo che da quando ero bambina l’immagine non è molto cambiata: una casa circondata da alberi e fiori, un fiume nei paraggi e una stanza piene di libri, e qualcuno che mi ami, nient’altro, solamente potermi sentire a casa»


- Dove sei mondo bello, Sally Rooney


Cari lettori, questa è la classifica delle mie letture di quest’anno, spero che vi piaccia e che anche voi abbiate letto dei libri con storie che vi siano rimaste nel cuore. Con l'augurio che questo nuovo anno vi porti tanta gioia e tanti bei libri.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page