top of page
  • Immagine del redattoreRedazione TheMeltinPop

DIZIONARIO DEL LUNEDÌ: lingua



lingua


 [lìn-gua] s.f.
1 Organo della cavità orale dell'uomo e dei vertebrati; ha proprietà tattili e gustative
2 sistema di simboli (anzitutto fonici, secondariamente anche grafici) per mezzo dei quali gli esseri umani elaborano e comunicano il pensiero, parlando e scrivendo;


A volte, in questa lingua di terra allungata sul Mediterraneo in cui viviamo, si ha proprio l'impressione di non parlare affatto tutti la stessa lingua, anche se quella che usiamo è la nostra lingua madre. Si ha l'impressione che chi si rivolge a noi lo faccia solo perché ha la lingua in bocca e non certo perché sappia quello che dice o ci creda davvero; altre volte - e questo più preoccupa - sembra che chi ci parla lo faccia con lingua biforcuta e che, per rispondere a tono, ci sarebbe davvero bisogno di qualcuno senza peli sulla lingua.


La lingua batte sempre dove il dente duole, ma lamentarsi non cambia le cose. Quando l'infida retorica di certe malelingue ci fa venire la gastrite - tanto che sentiamo di avere delle lingue di fuoco nello stomaco - e ci sembra di non avere mezzi per contrastare una lingua che taglia e che cuce la realtà per ingannarci e piegarci al suo disegno, non dovremmo restare in silenzio a morderci la lingua o sentirci impotenti di fronte al sopruso, ma ricordare sempre che abbiamo uno strumento potente, la parola, e che la lingua può uccidere più nemici della spada.


Avere la lingua lunga non è la stessa cosa che avere la lingua sciolta. Anche senza essere una lingua di vipera e agire in malafede, chi mette lingua in ogni cosa può fare danno o creare scompiglio, come certe lingue di suocera intriganti e petulanti a cui, esasperati, mozzeremmo la lingua. Ma, in fondo, basta prenderla con ironia, voltarsi e far loro una bella linguaccia.


Si dice che chi conosce più lingue abbia più anime e noi crediamo sia così. Per chi non ha la fortuna di crescere bilingue o addirittura trilingue, esiste sempre l'opportunità di impararle, in modo da non rimanere con la lingua a penzoloni quando qualcuno si rivolge a noi in una lingua che non è la nostra. Ogni lingua porta con sé una cultura che vale la pena di conoscere, anche se viene considerata una lingua morta. Quindi più lingue, più visioni del mondo, più possibilità di avere sempre a disposizione parole che ci aiutino a comprendere la realtà e a definirla. E a non dire, "Mannaggia, non mi viene, eppure c'è l'ho proprio sulla punta della lingua!"

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

留言


bottom of page